Best Western: l’epilogo noioso


A quanto pare la bolla si sgonfia e il danno si ridimensiona.

Niente Mafia Russa. Niente milioni di ignari utenti con i risparmi di una vita attaccati a un filo. Niente cospirazione vetero-comunista che vuole mostrare la fallacita’ del modello capitalista dominante.

Insomma, niente di niente, se non un hacker un po’ sfortunato, che a fronte di un “lungo lavoro di intelligence per irrompere nell Fort Knox della catena alberghiera”, va a vendere il magro bottino delle sue razzie all’amico di un giornalista un po’ esaltato che ci mancava poco che gli mandava l’FBI e la CIA a casa.

A questo punto mi viene in mente che il comunicato della Best Western sia un atto di magnanimita’ verso l’hacker, piu’ che verso i clienti BW 😉

Sapete cosa vi dico? CHE PALLE!

Io spero che almeno l’illusione del bambino di 11 anni figlio-di-famiglia-disagiata con la passione-per-i-computer e il-genio-dell’informatica ce la vogliate lasciare!!!!!

Advertisements

One response to “Best Western: l’epilogo noioso

  1. Pingback: Best Western e carte di credito « esperimento tre